Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato.

Nome
Cognome
E-Mail
Versione
 

Il regno profondo. Perchè sei qui?

lettura drammatica di Claudia Castellucci e Chiara Guidi

16/3/2018 - 16/3/2018
Ex Chiesa di San Mattia Bologna

Venerdi 16 marzo alle ore 21 Xing e il Polo Museale dell'Emilia-Romagna presentano negli spazi della Ex Chiesa di San Mattia a Bologna Il regno profondo. Perchè sei qui? lettura drammatica di Claudia Castellucci e Chiara Guidi, un corpo a corpo di linguaggio e di postura tra le due co-fondatrici della Societas Raffaello Sanzio.

Cosa faccio qui? - è la prima di molte domande che due ‘luogotenenti’ arroccate su un podio, si scambiano. Sono domande elementari, di discorsi ancora più poveri, ma se vi si badasse, come è qui il caso, si aprirebbero crepacci sulla superficie sicura della loro quotidianità. L'abitudine delle cose quotidiane entra all’improvviso nel turbine del dubbio radicale, e la logica stringente -cui le due figure si sottopongono-, è captata da un’ironia che pretende onestà. Le due figure sono ‘luogotenenti’ perché presidiano un luogo su cui sono arroccate, simbolo di fermezza circa il compito di difendere la logica del loro ragionare. L'unico motore, su cui tutto ruota, è la generazione continua di domande insaziate da provvisorie risposte, comprese quelle fornite dalla religione, che pure è la scienza del definitivo. Il carattere scettico e vedovile del dialogo rifluisce in un mare comico che lascia perplessi. La forma di teatro scelta per questo spettacolo recupera il dialogo didascalico classico, per la rappresentazione di un mondo privo di peso, dove ‘non succede niente’, come si suol dire. Le asprezze vernacolari tingono di sangue le vette glaciali di un ragionamento sofisticato che ridiventa primitivo e sfacciato. Cosa faccio io qui? è la terza parte del ciclo Il regno profondo di Claudia Castellucci, dopo La vita delle vite e Dialogo degli schiavi.

Claudia Castellucci e Chiara Guidi sono co-fondatrici della Societas Raffaello Sanzio (oggi Societas) compagnia che ha saputo porsi all'avanguardia nella scena teatrale internazionale dai primi anni Ottanta, basata al Teatro Comandini di Cesena. Claudia Castellucci è autrice di testi drammatici e teorici, interprete di spettacoli, fondatrice di scuole di tecnica della rappresentazione, con particolare attenzione allo studio del movimento ritmico e coreografico. Chiara Guidi svolge la propria ricerca scenica su un filo che lega infanzia e voce, lavorando come interprete, drammaturga, regista; e attivando diversi contesti di coinvolgimento scenico e pratiche di osservatorio.

Biglietti:
Euro 12 (sino ad esaurimento posti disponibili)
Apertura biglietteria h 20

Ex Chiesa di San Mattia, Via Sant'Isaia 14/a Bologna

*****
 

Friday 16th march at 9pm Xing presents Il regno profondo. Perchè sei qui? dramatic reading by Claudia Castellucci and Chiara Guidi, a hand-to-hand combat through language and posture between the two co-founders of the Societas Raffaello Sanzio.

 

What am I doing here? - is the first of many questions that two 'lieutenants' perched on a podium, exchange. These are elementary questions, of even more basic discourses, but if one paid attention, as is the case here, crevasses would open up on the safe surface of their everyday life. The habit of everyday things suddenly enters the whirlwind of radical doubt, and the stringent logic -which the two figures undergo- is captured by an irony that demands honesty. The two figures are 'lieutenants' because they guard a place on which they are perched, a symbol of firmness as regards the task of defending the logic of their reasoning. The only engine, on which everything revolves, is the continuous generation of questions full of provisional answers, including those provided by religion, which is also the science of the definite. The skeptical and widowed character of the dialogue flows back into a comic sea that leaves us perplexed. The form of theater chosen for this show rediscovers the classical didactic dialogue, for the representation of a weightless world, where 'nothing happens', as they say. The vernacular roughs dye the glacial peaks of sophisticated reasoning with blood that becomes primitive and brash.

 

Claudia Castellucci and Chiara Guidi are co-founders of the Societas Raffaello Sanzio (today Societas) company that has been putting itself at the forefront of the international theater scene since the early eighties, based at the Teatro Comandini in Cesena. Claudia Castellucci is author of dramatic and theoretical texts, interpreter, founder of schools of representation technique, with particular attention to the study of rhythmic and choreographic movement. Chiara Guidi unravels her scenic researchalong a thread that binds childhood and voice, working as an interpreter, dramatist, director; and by activating different contexts of performative involvement and observatory practices.