Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato.

Nome
Cognome
E-Mail
Versione
 

Short stories of Fires and Carbon

una performance di Alessandro Di Pietro

14/12/2018 - 14/12/2018
Raum Bologna

Venerdi 14 dicembre alle 22.00 Xing presenta a Raum Short stories of Fires and Carbon, una nuova opera di Alessandro Di Pietro con il coinvolgimento performativo di Andrea Magnani, Costanza Candeloro, Riccardo Baruzzi e Riccardo Benassi. (produzione Xing).

Short stories of Fires and Carbon è una sequenza di 4 atti performativi accomunati dall'utilizzo di elementi semplici: la fiamma, la scintilla e il carbonio. Pensando alla scoperta e all’addomesticamento del fuoco come prima presa di controllo sull'intangibile e l'incombente, Short stories of Fires and Carbon adempie alla propria profezia della nascita dell’animale culturale. La carne è più tenera da mangiare e più pulita; il luogo in cui si vive è caldo ma non solo, anche più bello. Una nuova 'generazione inesperta', creata in extremis, viene incarnata da 4 artisti-performer (Riccardo Benassi, Andrea Magnani, Costanza Candeloro, Riccardo Baruzzi) e da 4 progetti legati al tempo, al caos, all'orfananza culturale, al cinismo. Questi sono i cardini concettuali che bruceranno su dispositivi installativi in carbonio, molecola alla base di ogni organismo vivente, attivati e appositamente progettati su misura dei progetti/statements dei 4 artisti coinvolti e per lo spazio di Raum: pietre focaie, scintille, piastre, braci e ventagli. Short stories of Fires and Carbon è una performance che sgorga da una necessità curatoriale o registica che vede nella scelta di determinate pratiche artistiche una possibilità di riattualizzazione semantica e formale delle 'innate attitudini' degli artisti scelti, scintillanti nella loro vita e nella loro ricerca artistica. É in questi termini che Alessandro Di Pietro affronta la performance e la costruzione di un immaginario legato ad uno spazio performativo con lo scopo di superare la fisicità stessa dell’atto e creare un nuovo prisma senza nome.

“Senza che lo possiate nemmeno ipotizzare, non vi incrocerete nemmeno una volta. Un’infinita possibilità vi circonda e non ne saprete cogliere più che una eventuale casualità.
Quest’unica è la condizione di esistere per poco, per questo è difficile che possiate goderne.
Il carbone è l’aggancio del vostro baricentro gassoso ed è tutto ciò che potrete amare.
Non c’è la possibilità che qualcun altro possa colonizzare la vostra anima fossile, nessuna minaccia, nessun attacco, nessuna difesa.
La vostra quiete crea la vostra ansia ‘proteggi-guai’, che renderà la vostra una vita degna di essere vissuta anche quando pensate che consumando più ossigeno dal vostro vicino, di voi, fiamme ballerine, allungherete il corpo sempre di più pensando che potrete emanciparvi dal carbone, ma tutto ciò non sarà vero.
Crederete in voi stessi più di quanto vi potrete concedere.
Guarda gli uomini, per esempio, loro non si sono mai permessi di essere troppo statici, si sono mescolati per centinaia di anni e ora non ci sono più.
Quindi vedete di adempiere al vostro dovere di essere profondamente inutili a voi stesse e agli altri, non producete esperienza e memoria così da non produrre la storia e le sue gerarchie; siate reali e senza prova.”
(A.D.P.)

Short stories of Fires and Carbon
un progetto di Alessandro Di Pietro
con la partecipazione di Andrea Magnani, Costanza Candeloro, Riccardo Baruzzi e Riccardo Benassi
produzione Xing/Raum
con la collaborazione di Siliqoon

On friday 14 december at 10pm Xing presents at Raum Short stories of Fires and Carbon, a new work by Alessandro Di Pietro with the performative involvement of Andrea Magnani, Costanza Candeloro, Riccardo Baruzzi and Riccardo Benassi. (Xing production).

Short stories of Fires and Carbon is a sequence of 4 performative acts that all use three simple elements of flame, spark and carbon. Reflecting on the discovery and the domestication of fire as the first defence against the intangible and the looming, Short stories of Fires and Carbon fulfils its own prophecy of the birth of the cultural animal. Your meat is cleaner and more tender, the place where you live is not only warmer but even more beautiful. A new 'inexperienced generation', created in extremis, is embodied by 4 artists-performers (Riccardo Benassi, Andrea Magnani, Costanza Candeloro, Riccardo Baruzzi) and by 4 projects linked to time, chaos, cultural orphanhood, and cynicism. These are the conceptual hinges that will burn on installation devices made of carbon -the molecule at the base of every living organism- activated and specially designed for the 4 artists’ projects/statements for the space of Raum: flints, sparks, plates, embers and fans. Short stories of Fires and Carbon is a performance that stems from a curatorial or editorial need that sees in the choice of certain artistic practices the possibility of a semantic and formal re-formalization of the 'innate attitudes' of the chosen artists, shining through in their life and in their artistic research. It is in these terms that Alessandro Di Pietro directs his new artwork, dealing with the performance and construction of a vision linked to a performative space with the aim of overcoming the physicality of the act and creating a new nameless prism.

Short stories of Fires and Carbon
a project by Alessandro Di Pietro
wirh the partecipation of Andrea Magnani, Costanza Candeloro, Riccardo Baruzzi e Riccardo Benassi
production Xing/Raum
with the collaboration of Siliqoon