Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

Ascesa & Caduta

 Kinkaleri

 
 

Carissimo pubblico siamo qua ad intrattenervi regalandovi un po’ di svago, grazie di essere venuti e grazie per aver pagato il biglietto.

Ascesa e caduta della città di Mahagonny rappresenta il capolavoro che legò Bertolt Brecht a Kurt Weill alla fine degli anni Venti. La vera grandezza dell'opera non risiede solamente nella sua capacità di anticipare i tempi, di descrivere l'anarchia della società dei consumi, la falsità e l'insita debolezza del sistema capitalista ma anche nella sua forma di rappresentazione. Un'opera che mescola i linguaggi, le lingue, la cultura alta e bassa, un'opera quasi musical che fonde musica e parole rendendo il lavoro territorio fertile per una serie di virtuosismi fuori dal comune. Kinkaleri prova ora a restituire parola e azione ad un Brecht che da rivoluzionario si è ben meritato il fatto di essere autore di repertorio. Ora, proprio ora che siamo nella caduta e non abbiamo visto ascesa, pensare di proferire certe parole sembra una sconcezza, per quanto si scoprono logore, moralistiche, imbarazzanti, fuori tempo. Insomma siamo pieni di superstizioso, democratico pudore. Ascesa & Caduta è dunque una sfida: quella di una messa in scena che si disorganizza, prova a rendersi piccola per ritrovare forza e vita. Una performance che si fa carico della propria condizione esistenziale, lo spettacolo, nella forma di un one-man-show, che si sviluppa sulla superficie di un tavolo come un mondo intero, semplice e complesso nelle relazioni di forza. Gli elementi cardini dell’opera brechtiana sono assunti come elementi fondanti, e sviluppati in un movimento circolare dove performer e storia narrata si fondono in un’unica cosa. Forse l'unico modo per poter dire o mostrare Brecht senza la sensazione di consumare surgelati.

Ascesa & Caduta
progetto, realizzazione Kinkaleri  
con Marco Mazzoni
produzione Lunatica Festival - Provincia di Massa Carrara, Castello in Movimento - Castello Malaspina di Fosdinovo, OAC  Osservatorio per le arti contemporanee Ente Cassa di Risparmio di Firenze
con il supporto di Xing