Grazie di esserti iscritto alla newsletter di Xing. Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato. Thanks for joining the Xing newsletter. You’ll receive an email notification.

Versione

African Feedback

 Alessandro Bosetti

 
 

prima italiana

Il racconto è sempre basato su una differenza. Ti racconto di qualcosa che tu non sai. Oppure è forse vero l’esatto contrario: - sono in grado di raccontarti soltanto quello che tu già conosci - ? Per African Feedback Alessandro Bosetti ha viaggiato in Africa occidentale con un lettore cd e una selezione dai suoi dischi preferiti di musica sperimentale, una memoria tascabile che rappresentava la sua cosmogonia di musicista. Durante il viaggio ha proposto di ascoltare questi suoni a persone incontrate senza spiegare di cosa si trattasse registrando tutto ciò che accadeva esternamente durante l'ascolto in cuffia: commenti, silenzi, descrizioni, imitazioni. Nelle registrazioni non è stata conservata nessuna traccia delle musiche originali ma soltanto le reazioni degli ascoltatori. Il materiale raccolto è andato a costituire una composizione testuale e sonora che è anche una riflessione sulle dinamiche del malinteso, dell'interesse o l'indifferenza di fronte alle sue proposte sonore.

African Feedback installazione audio/video (2005)
durata 31 min
registrazioni in villaggi Dogon e Mossi in Mali e Burkina Faso  2004
col sostegno di La Muse en Circuit - Paris 2005

italian première

The story is always based on a difference. I tell you something you don't know. Or perhaps the exact opposite is true: - am I only able to tell you what you already know? For African Feedback Alessandro Bosetti has travelled in western Africa with a CD player and his favorite experimental music CD's, a pocket memory that represented his cosmography as a musician. During the trip he proposed these sounds to  people completely unaware of them without and he did ask for a description. They listened the music through headphones and he recorded everything going on outside the listener's headphones: comments, silences, descriptions, imitations. No trace of the original music is on the recordings, only the feedback produced by the listeners. The material was collected and used in a text-sound composition that's also a reflection on misunderstanding, interest or indifference to his propositions in sound.

African Feeback
sound/video installation (2005)
duration 31 min
original recordings in Dogon and Mossi villages - Mali and Burkina Faso, 2004
with the support of La Muse en Circuit, Paris, 2005