Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato.

Versione

Nowhere

 Marino Formenti

 
 

 

piano-performance, prima italiana
. Musiche di John Cage, Louis Couperin, Morton Feldman, Erik Satie, Brian Eno

Nowhere è un non-luogo nel centro della città. Per dodici giorni il pianista Marino Formenti siede al pianoforte, suona, vive, respira, mangia, dorme nello stesso spazio, contemporaneamente ed impietosamente pubblico e privato. Sfumano la divisione tra scena e vita, tra giorno e notte, si annullano le convenzioni di tempo, programma e luogo. Formenti sperimenta i propri limiti e i propri orizzonti. Le giornate stesse diventano musica. La gente è invitata a fermarsi, ad andare e venire, a ritornare e riascoltare per vivere la musica in una dimensione diversaNowhere prevede delle modalità di fruizione estremamente comode per consentire un ascolto prolungato: sdraiati è la cosa migliore. A differenza dell'usuale 'anormale' modo di ascoltare la musica dal vivo, qui non si tratta di guardare il performer - che aspira a scomparire assieme all'uditorio -. (Morton Feldman: "my ideal audience is the dead one"). Nowhere è uno spazio che non può che ospitare musica dedita alla sparizione, al nulla. Per Bologna Formenti ha pensato un Nowhere dedicato a John Cage intitolato In the cage. Il programma include come capolavoro centrale ASLSP (As Slow As Possible), l'esteso brano della sua tarda 'maturità' e altre proliferazioni.

coproduzione Xing/Live Arts Week, AngelicA Festival Internazionale di Musica,
Fondazione Teatro Comunale di Bologna
nell'ambito di centocage - Bologna rende omaggio a John Cage
con la partecipazione di Lepida spa, Steinway & Sons/All for Music Bologna
piano-performance, italian première
music by John Cage, Louis Couperin, Morton Feldman, Erik Satie, Brian Eno

Nowhere is a non-place in the city center. For twelve days the pianist Marino Formenti sits at the piano, plays, lives, breathes, eats, sleeps in the same space, contemporaneously and mercilessly public and private. The divisions between stage and life are blurred, between day and night, and they cancel out the conventions of time, programme and place. Formenti experiments with his own limits and horizons. The days themselves become music. People are invited to stop, to come and go, to go back and listen again to experience the music in a different dimension. Nowhere provides listening modes to enable extremely comfortable extended listening: stretched out is the best way. Unlike the usual 'abnormal' way of listening to live music, here it is not a case of watching the performer - who aspires to disappear along with the audience -.(Morton Feldman: "my ideal audience is the dead one"). Nowhere is a space that can only accommodate music dedicated to disappearance, to nothingness. For Bologna, Formenti thought of a chapter of Nowhere dedicated to John Cage, and entitled In the cage. The programme includes as a central masterpiece ASLSP (As Slow As Possible), the extended piece of his recent 'mature' work and other proliferations.

special event, coproduction Xing/Live Arts Week, AngelicA Festival Internazionale di Musica, Fondazione Teatro Comunale di Bologna
in the frame of centocage - Bologna rende omaggio a John Cage
in cooperation with Lepida spa, Steinway & Sons/All for Music Bologna