Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato.

Versione

Cane Capovolto

 
 

Cane Capovolto nasce nel 1992 con il proposito segreto di funzionare come un filmgroup, si sviluppa invece sul modello della confraternita. Il senso del nome collettivo è quello di considerare cumulativi nomi, cognomi, idee, ideologia e abilità tecnica. In tempi attuali si sono meglio delineate due direzioni espressive: da una parte film in Super-8 (lo spirito predominante vuole mescolare continuamente il cinema trash del primo John Waters col primo Buñuel) e dall’altra parte il progetto PLAGIUM (in video) basato su strutture sonore e visive non logiche, rapite dai più vari contesti, che stimolerebbero un’onda cerebrale anomala e quindi processi di apprendimento anomali. Cinema e Video sono soltanto un tramite, modelli di comunicazione e non prodotti soggetti a parametri di validità artistica. Debolezze poetiche, intimismi d’artista ed ogni forma di codice e di concettualità vengono aborriti quali “pulsioni contro-rivoluzionarie”Da qualche anno Cane Capovolto si dedica alla produzione di Radiodrammi, progetto centrato sulle potenzialità evocative della voce umana e degli stimoli sonori deprivati delle immagini. Ultimi in ordine di tempo gli spot radiofonici, segnali di propaganda destabilizzanti, spietati nel loro realismo, per un'elevazione della soglia di attenzione verso persuasori sempre meno occulti“Soltanto declassando Cinema e Video a semplici supporti tecnici senza identità potremo scoprire cosa ci nutre e cosa, facendoci sognare, ci appesantisce; la guerra dell'informazione deve giocarsi a un livello molto più basso, costruendo significati attraverso le avventure sensoriali di ogni spettatore, oltre l'effimera barriera della "comprensione".” (Cane Capovolto dal catalogo il Nuovo Cinema, Cinema Giovani di Pesaro 1996.)

www.canecapovolto.it

Cane Capovolto born in 1992 with the secret mission of working as a flimgroup, Cane CapoVolto developed instead along the model of a brotherhood. The idea of the collective name is to take into account cumulatively, names, last names, ideas, ideologies, and technical abilities. In a short time there became evident two expressive directions. On one side film in Super-8 (the predominant spirit was to continuosly mix the B movies of John Waters and the first films of Buñuel) and on the other side was the project PLAGIUM (in video) which is based on sound structures and non logical visuals, stolen from the widest of sources, which would stimulate an anomolous cerebral wave and therefore anomolous learning processes . Cinema and video as a means and a model of communication and not products subject to validating artistic parameters. Poetic weakness, artistic intimicies and every form of code and concept are distrupted by "counter revolutionary pulses". For a few years Cane Capovolto has been dedicated to the production of radio drama's. A project centered on the evocative potential of the human voice and the stimulus of sound in the absence of images. The last by order of time, the radio spot, signals of destabilized propaganda, of unbelievable realism, for the elevation of the threshold of attention towards convictions that are always less occult. "Only declassifying Cinema and Video to simple faceless technicians will we be able to uncover what nutures us and what, in making us dream, and also makes us dull. The war of information needs to be played on a much lower level, building significance through the sensory adventures of every spectator, beyond the ephemerous barrier of "understanding"".  (Cane CapoVolto, dal catalogo il Nuovo Cinema, Cinema Giovani di Pesaro 1996.)