Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato.

Nome
Cognome
E-Mail
Versione
 

BAROKTHEGREAT

 
 

Barokthegreat è una formazione che opera nel vasto bacino della performing art. Fondata nel 2008 dalla musicista Leila Gharib e dalla danzatrice-coreografa Sonia Brunelli, si muove ponendo un particolare accento verso la radice mentale del movimento, la fisicità e funzione rituale della musica e l’architettura dello spazio come dispositivo abitativo. Realizzano le seguenti produzioni: The Origin (2008), Barok (2009), Wrestling – intuizioni sul mondo in attesa che diventino una costruzione compiuta (2010), Russian Mountains (2011), Fidippide (2011), Indigenous - dramma sonoro (2012), L’attacco del clone (2013), Victory Smoke (2014). Dal 2012 Barokthegreat propone un programma sperimentale a durata annuale per danzatori e performer, Palestra Espressivanella città di Verona, dove il gruppo attualmente vive e lavora. Con il progetto editoriale Indigenous, Barokthegreat inaugura la produzione di piccoli formati su carta che, con la serie di stickers, contribuiscono a definire l’immaginario del gruppo attraverso la collaborazione con artisti, designer e scrittori.

barokthegreat.tumblr.com

Barokthegreat operates within the vast range of the performing arts. Founded in 2008 by musician Leila Gharib and dancer-choreographer Sonia Brunelli, the group works with a particular focus on the mental roots of movement, the physicality and ritual function of music and the architecture of space as an inhabitable device. Barokthegreat’s productions are: The Origin (2008), Barok (2009), Wrestling - intuizioni sul mondo in attesa che diventino una costruzione compiuta (2010), Russian Mountains (2011), Fidippide (2011), Indigenous - dramma sonoro (2012), L’attacco del clone (2013), Victory Smoke (2014). From 2012 Barokthegreat proposes an experimental year-long program for dancers and performers, Palestra Espressiva, in the city of Verona where the group is currently based. With the editorial project Indigenous, Barokthegreat introduces the production of zines that, with the stickers’ serie, contributes to the group’s landscape definition through the collaboration with artists, designers and writers.