Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato.

Versione

Salvatore Panu

 
 

Salvatore Panu, musicista e ricercatore di origine sarda. Ha studiato al Dams di Bologna e dal 1991 ha collaborato con Georges Lapassade con cui ha proseguito gli studi a Parigi, dove ha conseguito nel 1997 il DESS di Etnometodologia e nel 2004 il Dottorato in Scienze dell'Educazione. Nel 1992 fonda a Bologna la Scuola Popolare di Musica Ivan Illich, che ha diretto fino al 2006. Dal 1988 ha svolto ricerche sociali ed etnomusicologiche sul campo (pubblica nel 2001 il libro Il mito sardo, Cultura della festa e società dello spettacolo, per Sensibili alle foglie). Svolge un'intensa attività didattica e di sperimentazione musicale, prevalentemente in Italia e in Francia, conducendo laboratori sulle tecniche di improvvisazione e composizione collettiva, sulle musiche popolari di tradizione orale, sulle tecniche di arrangiamento per banda non convenzionale, e su storia, geografia e generi del canto sociale. Ha collaborato in varie forme con Paolo Fresu, Fred Frith, Jon Rose, Butch Morris, Giancarlo Schiaffini, Eugenio Colombo, Tristan Honsinger, Phil Minton, Barre Phillips, Giovanna Marini. Dal 1989 a oggi si è esibito in festival di musica contemporanea innovativa o di musica popolare di tradizione orale in Italia, Germania, Francia, Belgio, Olanda, Austria, Svizzera, Croazia, Slovenia, Irlanda, Turchia. Ha al suo attivo la produzione di una quindicina di album e ha prodotto cinque CD di ricerca etnomusicologica.

Salvatore Panu, musician and researcher from Sardinia. He studied at Dams Univeristy in Bologna, and  since 1991 worked with Georges Lapassade with whom he continued his studies in Paris, where he obtained in 1997 a DESS degree in Ethnomethodology, and in 2004 a Doctorate in Education Sciences. In 1992 he founded in Bologna the Scuola Popolare di Musica Ivan Illich, which directed until 2006. Since 1988 he has been researching in the ethnomusicological and social fields (in 2001 he published the book Il mito sardo, Cultura della festa e società dello spettacolo, for Sensibili alle foglie). He is currently teaching and researching in the music field, mainly in Italy and France, conducting workshops related to improvisation techniques and collective composition, oral tradition in the popular music, arrangement techniques for unconventional street band, and history, geography and genres of social singing. He has collaborated in various forms with Paolo Fresu, Fred Frith, Jon Rose, Butch Morris, Giancarlo Schiaffini, Eugenio Colombo, Tristan Honsinger, Phil Minton, Barre Phillips, Giovanna Marini. Since 1989 he has performed in contemporary and popular music festivals in Italy, Germany, France, Belgium, Holland, Austria, Switzerland, Croatia, Slovenia, Ireland, Turkey. He produced over a dozen albums and five CDs on ethnomusicological research.