Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato.

Versione

Andrea Granchi

 
 

Andrea Granchi, pittore, film-maker, curatore e docente, nasce a Firenze nel 1947. Si diploma all’Accademia di Belle Arti nel 1969, vince il Premio Stibbert per la pittura nel 1971. E’ uno dei protagonisti del Cinema d’Artista italiano, ambito nel quale ha realizzato numerosi lavori “..tra i più lucidi, ironici, perfetti film d’artista, un genere che in Italia ha portato avanti tra i primi…” (L.V. Masini, 1989), e curato rassegne di carattere internazionale (1976-80) sia in Italia che all’estero (Parigi Centre G. Pompidou, Philadelphia). Tra le partecipazioni si segnalano la Biennale di Venezia (1978 e 2011), la Triennale di Milano (1981), la Quadriennale di Roma (1986). Tra gli inviti quello al Centro L. Pecci di Prato per Cinema d’artista in Toscana (2004) e per Lo sguardo espanso. Cinema d’artista italiano 1912-2012 (2012). Tra le numerose personali si ricordano Inseguitore di Giganti a Palazzo Pinucci a Firenze (1989), L’uomo che insegue l’ombra a Lugano (1989), Viaggi obliqui alla Tour Fromage di Aosta (1993), Destini paralleli al CART di Falconara Marittima (2009), L’Adret e L’Envers realizzata nel Castello di S. Rhémy-en-Bosses per la Regione Valle d’Aosta con opere dal 1967 al 2010 e la recente articolata esposizione antologica intitolata Il luogo dove i destini si incontrano allestita nella Pinacoteca Civica di Volterra (2013). Ha collocato varie opere in edifici e luoghi pubblici, tra cui l’installazione con l’affresco tridimensionale Viaggiatore sedentario di fronte al Grande realizzato per il Museo a cielo aperto del Comune di Etroubles in Valle d’Aosta (2005). Come docente è stato a lungo titolare della cattedra di Pittura nelle Accademie di Belle Arti di Carrara e di Firenze dove ha tenuto fino al 2012 anche il Laboratorio di Nuovi Linguaggi Espressivi, per cui ha dato avvio ad un nuovo indirizzo di ricerca sul Libro d’Artista. Nel 2010 ha ideato e curato Traiettorie Città delle Arti con l’Accademia di Belle Arti, di Fienze il Conservatorio Cherubini e l’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche, intrecciando produzioni di arte contemporanea con seminari storico-artistici, eventi musicali e concerti. È presidente della Classe di Pittura dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze.

Andrea Granchi, painter, film-maker, curator and art professor, was born in Florence in 1947. He graduated from the Academy of Fine Arts in 1969, he won the Stibbert Prize for painting in 1971. He is one of the protagonists of the Italian Cinema d'Artista, in which he has made numerous works, and curated international film series (1976-80) both in Italy and abroad (Paris Centre G. Pompidou, Philadelphia). Among the exhibits: Venice Biennale (1978 and 2011), Milan Triennale (1981) and Rome Quadriennale (1986). Among the invitations: Cinema d'artista in Tuscany (2004) at Centro Pecci in Prato, and Lo sguardo espanso. Italian artists' cinema 1912-2012 (2012). Solo exhibitons/screenings: Inseguitore di Giganti at Palazzo Pinucci in Florence (1989), L’uomo che insegue l’ombra in Lugano (1989), Viaggi obliqui at Tour Fromage in Aosta (1993), Destini parallelit at CART in Falconara Marittima (2009), L’Adret e L’Envers realized in the Castle of S. Rhémy-en-Bosses for the Valle d'Aosta Region with works from 1967 to 2010 and the recent anthological exhibition entitled Il luogo dove i destini si incontrano at the Pinacoteca Civica in Volterra (2013). He has various artworks in buildings and public places, including the installation with the three-dimensional fresco. Viaggiatore sedentario di fronte al Grande produced for the open-air museum of the Municipality of Etroubles in Valle d'Aosta (2005). He has teached Painting at the Fine Arts Academies of Carrara and Florence where he held until 2012 also the Laboratory of New Espressive Languages, for which he started a new research address on Artist's Books. In 2010 he curated Traiettorie Città delle Arti involving Florence Academy of Fine Arts, the Cherubini Conservatory and the Higher Institute for Artistic Industries, weaving contemporary art productions with workshops, music events and concerts. He is the president of the Painting Class of the Accademia delle Arti del Disegno in Florence.