Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato.

Nome
Cognome
E-Mail
Versione
 

Keiji Haino

 
 

Keiji Haino, musicista giapponese classe 1952, è senza dubbio uno degli artisti più affascinanti ed influenti del panorama sperimentale contemporaneo. Si avvicina alla musica dopo aver sentito la canzone When the music's over dei Doors, che lo sconvolge. Misteriosa figura attorno alla quale gravita tutta la scena del rock psichedelico e noise giapponese, esordisce nel 1971 con il leggendario gruppo noise-rock Lost Aaraff e raggiunge la notorietà col trio Fushitsusha. L’approdo alla carriera solista con l’album Watashi Dake segna una tappa fondamentale: con voce e chitarra vita ad improvvisazioni dalla devastante profondità emozionale. Da ormai trent’anni Haino esplora la musica contemporanea offrendo performances in cui la riscoperta del suono investe qualsiasi tipo di strumento, sia esso chitarra, voce, batteria o electronics. Suona anche strumenti a percussione, sintetizzatori, la ghironda e altri strumenti della tradizione popolare. Con Haino la tradizione del noise giapponese si mescola a quella del blues e del free jazz, creando un genere nuovo ed inimitabile. Ma non disdegna hits del pop giapponese, il beat anni '60 e canzoni per bambini, reinterpretati 'così come dovrebbero essere suonati'. Ha collaborato, fra gli altri, con i Tatsuya Yoshida/Ruins, Masami Akita/Merzbow, Z'EV, Tony Conrad, John Zorn, Thurston Moore, Peter Brötzmann, Fred Frith, Bill Laswell, Faust, e fra gli artisti visivi, con Christian Marclay e più recentemente con Cameron Jamie, e pubblicato oltre 100  dischi e cd. Keiji Haino si esibirà a Netmage 09 con voce e chitarra elettrica, per un intenso live a fondare un immancabile e ideale ponte intergenerazionale fra scene - giapponese, europea e nordamericana -  e sonorità.

fushitsusha.com

Keiji Haino is without doubt one of the most fascinating and influential artists in the contemporary experimental panorama. A mysterious figure at the center of Japanese psychedelic rock and noise, beginning in 1971 with the legendary noise-rock group Lost Aaraff and adding to his notoriety with the trio Fushitsusha. His solo career, launched with the album Watashi Dake, signaled a fundamental development: with voice and guitar he gave life to improvisations with devastating emotional depth. For over thirty years Haino has explored contemporary music, offering performances where the rediscovery of sound invests every type of instrument, be it guitar, voice, drums or electronics. He also performs on percussion, synthesizers, hurdy-gurdy and instruments from a variety of ethnic origins. With Haino the tradition of Japanese noise is mixed with blues and free jazz, creating a new, inimitable genre. Without disdaining Japanese pop hits, the '60's beat and children's songs, reinterpreted 'as they should be heard'. He has collaborated with, among countless others, Tatsuya Yoshida/Ruins, Masami Akita/Merzbow, Z'EV, Tony Conrad, John Duncan, John Zorn, Thurston Moore, Peter Brötzmann, Fred Frith, Bill Laswell, Faust, among visual artists with Christian Marclay and recently Cameron Jamie. Haino released over 100 LP's and CD's.  Keiji Haino will hiss for Netmage 09 with voice and electric guitar in an intense show that will be an ideal bridge between the north American, Japanese and European scenes.