Riceverai una conferma per email all'indirizzo segnalato.

Nome
Cognome
E-Mail
Versione
 

Cesare Pietroiusti

 
 

Cesare Pietroiusti, artista e docente, vive a Roma. Laureato in Medicina con tesi in Clinica Psichiatrica, è co-fondatore del Centro Studi Jartrakor, Roma (1977) e della Rivista di Psicologia dell’Arte (1979). E' stato uno dei coordinatori delle residenze Oreste (1997-2001) e del convegno Come spiegare a mia madre che ciò che faccio serve a qualcosa?, Link, Bologna (1997). E' stato inoltre co-fondatore di Nomads & Residents (New York, 2000), co-curatore del Corso Superiore di Arti Visive della Fondazione Ratti di Como (2006-2011), membro del comitato promotore del  Forum dell'Arte Contemporanea italiana, Prato (2015), e membro del collettivo Lu Cafausu (2007-). E’ docente di Laboratorio Arti Visive presso lo Iuav, Venezia (2004-) e MFA Faculty presso LUCAD (Lesley University, Boston, 2009-). Pietroiusti indaga i microeventi, le situazioni paradossali, i comportamenti e i gesti minori che costituiscono l'esperienza della vita quotidiana. In molti casi le sue operazioni, sempre antispettacolari, coinvolgono direttamente il pubblico, altre volte implicano un impegno personale che può mettere in causa i limiti della resistenza fisica o psicologica dell'artista stesso. Dal 1977 ha esposto in spazi privati e pubblici, deputati e non, in Italia e all’estero. Negli ultimi anni il suo lavoro si è concentrato soprattutto sul tema dello scambio e sui paradossi che possono crearsi nelle pieghe dei sistemi e degli ordinamenti economici. A partire dal 2004 ha irreversibilmente trasformato altrui banconote; distribuito gratuitamente decine di migliaia di disegni individualmente prodotti e firmati; venduto storie; ingerito banconote al termine di un’asta per poi restituirle al legittimo proprietario dopo l’evacuazione; aperto negozi in cui la merce in vendita sono banconote e la 'valuta' con cui si possono acquistare è lo sguardo dell’acquirente; allestito mostre in cui le opere sono in vendita non in cambio di denaro, ma delle idee o delle proposte dei visitatori

www.pensierinonfunzionali.net

Cesare Pietroiusti is an italian artist based in Rome. He is also a curator and initiator of many collective projects, and teaches at the Laboratorio delle Tecniche e delle Espressioni Artistiche, University of Venice (IUAV), and at The Art Institute of Boston. His art practice focuses on problematic and paradoxical situations that are hidden in common relationships or ordinary acts— thoughts that come to mind seemingly without a reason, small worries, quasi-obsessions—that are usually considered too insignificant to become a matter of discussion or of self-representation. Since 1977, he has exhibited in private and public spaces, in and out of the art world, in Italy and abroad. Currently, his work concentrates on the paradoxes that emerge from economic systems and social norms. For example, he has distributed almost 100,000 unique drawings for free, and also ingested banknotes at the end of an auction and then given them back to the successful bidder after their evacuation. He has also organized restaurants where the customers get paid for everything they consume, curated exhibitions where artworks are exchanged for the visitors’ ideas, and opened shops where the goods for sale are banknotes and the customer’s gaze is considered currency.